Provate per voi : Hoka One One Rincon - MioMio Run
10653
post-template-default,single,single-post,postid-10653,single-format-standard,bridge-core-1.0.5,woocommerce-no-js,tribe-no-js,rtwpvs,rtwpvs-rounded,rtwpvs-attribute-behavior-blur,rtwpvs-tooltip,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,columns-4,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive,currency-eur

Provate per voi : Hoka One One Rincon

Leggerezza e ammortizzazione d’altri tempi.

Specifichiamo subito: per altri tempi rimandiamo al 2014, anno di uscita della prima storica Clifton, il modello destinato a rivoluzionare nel corso degli anni successivi il panorama del mondo running.
A quella prima edizione “pionieristica” si ispira la nuova Rincon (il cui nome prende origine dalla celebre spiaggia di Porto Rico paradiso dei surfisti, quasi a rievocare le sue morbide onde).
Se peso (218g e 179g), drop (5mm), calzata (generosa) e ammortizzazione (ottima) sono infatti direttamente ispirati al modello di 5 anni fa, quello che grazie all’innovazione e ai progressi apportati nel frattempo va a stravolgere in positivo l’esperienza Rincon è senza dubbio la sua durata e la sua tenuta nel tempo: raramente infatti ci si poteva vantare di aver superato i 500 km con la vecchia Clifton, mentre con la nuova creatura di casa Hoka possiamo tranquillamente raggiungere e superare quota 800 km.
Merito anche della nuova tomaia, dal mesh leggerissimo, traspirante ed elastico, che, con un profilo asimmetrico privo di fastidiose cuciture, ben si adatta alla forma e al movimento del nostro piede.
L’ammortizzazione, come anticipato, risulta eccezionalmente buona soprattutto in relazione al peso assai ridotto e, cosa più importante, non tradisce le aspettative dei più puristi del marchio francese, garantendo la classica calzata Hoka con rullata morbida e felpata.
Una caratteristica, quest’ultima, che minimizza il tempo di contatto al suolo e che favorisce, all’occorrenza, una maggiore spinta alla ricerca di buone prestazioni a livello cronometrico in gara (ma è ottima anche per lunghi lenti).
Con le nuove Rincon, in definitiva, possiamo affermare di aver finalmente ritrovato una scarpa tra le più apprezzate e rimpiante della produzione Hoka, rivisitata in una quanto mai opportuna chiave moderna in grado di conferire maggiore durata e comfort per sopperire a quelli che in passato erano stati i punti deboli della “vecchia” Clifton 1.
Un must per gli storici affezionati Hoka e un ottimo modello di ingresso per i nuovi estimatori del marchio francese, che della Rincon sicuramente apprezzeranno anche il prezzo al pubblico abbastanza contenuto (120€).

Scoprile in negozio e online.

Nessun commento

Scrivi un commento

preloader